Events

“Le Neomelodiche” 3 Donne Unite Contro L’Odio Per La Musica Partenopea.

today08/04/2022 1

Sfondo
share close

Giovedi 7 aprile 2022 alle ore 12.00 presso il “Teatro Troisi” di Napoli  si è tenuta la conferenza stampa per presentare il progetto musicale delle “Neomelodiche” un grande concerto tutto al femminile che si terrà l’ 11 aprile 2022 al “Palapartenope” Di Napoli.

3 donne unite per rappresentare la musica partenopea, contro ogni forma di discriminazione, che ad oggi sappiamo esiste, purtroppo nonostante il mondo della musica si sia evoluto.

Ci vuole coraggio a cimentarsi in un progetto cosi importante, 3 donne dalle personalità diverse si sono unite per creare un evento senza precedenti e ancora non sappiamo cosa ci aspetta.

Molte sono state le critiche da parte del mondo social , purtroppo ad oggi nascondersi nell’anonimato e facile ma quando si è personaggi pubblici ci sono anche questi generi di inconvenienti,

Nonostante tutti questi attacchi mediatici da parte degli “Haters” delle rispettive artiste loro continuano nella loro impresa cioè quella di regalarci tanta musica di ottima qualità e sicuramente uno show di grande successo.

Il singolo delle “Neomelodiche”  So Tutte Tale E Quale si classifica nelle tendenze musicali per 3 settimane nella top 15 ,

Ad oggi al 54 posto nella classifica dei video musicali più visti.

I risultati raggiunti da queste 3 artiste negli anni sono stati ricompensati con un grande successo di pubblico al loro concerto che in un mese ha registrato un “Sold Out”.

Sicuramente sarà un evento di cui si parlerà molto, ma ancora oggi mi chiedo come mai  c’è questa  grave forma di discriminazione nei confronti di questi artisti che regolarmente svolgono il proprio lavoro in modo onesto?

Essere un cantante “Partenopeo” o “Neomelodico” non implica ad non essere seguiti , a non essere amati , a far musica da circo.

I  Neomelodici sono una realtà che tutti oggi hanno un posto di grande rispetto nel mondo del panorama musicale nazionale quindi direi di cancellare le etichette e permettere a questi artisti di continuare con il loro percorso artistico.

L’odio verso queste genere musicale ormai è storia ad oggi nel 2022 discorsi di questo genere non andrebbero proprio affrontati.

Attendiamo con ansia questo fatidico evento e cerchiamo di sostenere sempre la musica “Napoletana” e magari far del nostro meglio per espanderla al di fuori dell’ Italia ,

Perchè la musica “Napoletana” è storia ed arte compresa purtroppo da pochi.

 

-Raffaella Prisco

 

Scritto da: admin

Rate it

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

ASCOLTACI SULLE NOSTRE APP

0%